Home . Lista progetti . Dettaglio progetto

Stazione Marittima di Monfalcone

Nel progetto presentato, la stazione marittima per il cabotaggio nasce dall'esigenza di creare una centrale operativa in grado di offrire affidabilità, rapidità, frequenza, flessibilità, regolarità e sicurezza dei passeggeri e del carico ai massimi livelli.
A tal fine abbiamo utilizzato tutte le tecnologie informatiche e l'e-business per aumentare l'efficienza degli affari portuali e delle attività commerciali e logistiche. Dal punto di vista architettonico abbiamo elaborato un edificio contemporaneo, sicuro e dinamico, rappresentativo della nuova fase del cabotaggio e dell'iniziativa europea delle Autostrade del Mare.

La soluzione spaziale della nuova Stazione Marittima si propone di raggiungere i seguenti obiettivi: fungere da attrattore per gli operatori portuali offrendo tutti i servizi necessari ed un'immagine accattivante che contribuisca ad abbattere le barriere psicologiche all'utilizzo del cabotaggio; prevedere servizi multipli adeguati alle esigenze dei viaggiatori (persone, automobilisti e autotrasportatori); prevedere la possibilità di utilizzo parziale della struttura durante le diverse stagioni dell'anno o durante la giornata riducendo i costi di gestione; nonchè assicurare flessibilità alla struttura anche nell'ottica eventuali trasformazioni future (annullamento della divisione fra il traffico comunitario ed extracomunitario). ll nuovo Terminal è una citazione della metafora dell'onda, quale elemento di interconnessione fra il mare e la terra ed elemento di dinamicità e flessibilità. Per rispondere agli obiettivi prefissati la metafora si configura e si contestualizza attraverso il rapporto con l'ambiente circostante: la regolarità dei parallelogrammi dei magazzini esistenti si fonde con l'onda creando nuovi spazi e volumi, differenziandosi e costituendo un nuovo landmark nel paesaggio portuale senza però entrare in conflitto con esso. La qualità dinamica e la contestualizzazione della forma architettonica è perseguita anche all'interno dell'edificio, dove le traiettorie dei visitatori determinano la geometria dello spazio e dove le pareti vetrate dei lati longitudinali rimandano continuamente all'ambiente esterno circostante.

La stazione marittima avrà un involucro continuo con funzioni di muro perimetrale verticale, copertura piana, copertura inclinata, muro perimetrale inclinato. L’involucro verrà interamente rivestito in tutte le parti cieche con laminati in nastri di alluminio realizzati e montati con la tecnica dell’aggraffatura doppia. La copertura avviene a nastri su supporto già preparato in tavolato di legno dello spessore minimo di 25 mm. La tecnica di posa è ottenibile previa profilatura a macchina delle lamiere d’alluminio e sigillatura delle stesse sulla copertura, mediante aggraffatrice automatica e/o pinze speciali di serraggio. Il fissaggio delle lamiere deve essere effettuato tramite supporti collegati al tavolato. I listelli di legno consentono la realizzazione di una camera d’aria di ventilazione della copertura e delle pareti. Gli strati inferiori costituiti da pannelli di polistirene espanso e dalla barriera al vapore permettono di raggiungere un alto grado di coibentazione.  Il fronte strada e il fronte mare longitudinali sono quasi totalmente vetrati. Si crea così una facciata continua a reticolo con montanti e traversi in acciaio zincato, con copertina in alluminio e vetri antinfortunio, antivandalismo, anticrimine e basso emissivi.

Una seconda parete, formata da pannelli microforati, è inoltre posizionata esternamente alla parete vetrata ed ha funzione di frangisole. I pannelli microforati donano all’edificio un aspetto omogeneo e favoriscono nel contempo un sottile gioco di luci ed ombre.

Località:

Monfalcone

Committente:

CCIAA di Gorizia -Azienda Speciale per il Porto di Monfalcone

Stato:

In corso

Date:

2007-2013

Tipologia:

Stazione Marittima

Servizi:

Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, direzione lavori, coordinatore sicurezza in progettazione e in esecuzione

Progettisti:

GateEngineering S.r.l.
Ing. Giovanni Nugnes
Arch. Riccardo de Falco
Geol. Fausto Pani.
Ing. Arch. Carlo Piredda
Ing. Andrea Carta
Ing. Melina Mascia

RenderPianta piano terraPianta piano primoPiano primoProspettiSezione longitudinaleSezioneSezione trasversaleSezione trasversaleRenderScala internaParticolari costruttivi
RenderPianta piano terraPianta piano primoPiano primoProspettiSezione longitudinaleSezioneSezione trasversaleSezione trasversaleRenderScala internaParticolari costruttivi